Actualités
LA VERITÀ PER INFORMARE, L’AMORE PER CAMBIARE
4 years, 7 months ago Posted in: Actualités, Attualità 0

Ciao a tutti,

Iinnanzitutto ripartiamo con articoli informativi per sensibilizzare ed informare, per creare maggiore consapevolezza riguardo la difesa dei diritti e della libertà dei cetacei e mammiferi marini, ma vogliamo farlo con un respiro ampio che faccia riflettere sulle nostre responsabilità e possibilità di cambiamento per ripristinare l’equilibrio tra noi ed il creato che ci ospita e per dare un impulso forte ad una nuova evoluzione della coscienza umana che sia carica dei valori più alti di civiltà, umanità, rispetto e comprensione per contribuire alla nascita di un mondo nuovo. Una grande comunità dove c’è compassione e si creino nuovi modelli di vita sociale più solidale ed equi per tutti nel rispetto dell’ambiente e delle creature che lo abitano.

Bene, dopo questa lunga premessa cominciamo, riportiamo di seguito la testimonianza di una persona che è stata pe un determinato periodo parte dello staff come istruttore, in uno dei parchi marini a tema Sea World, non è stato specificato quale in particolare. Questa è la sua testimonianza della verità su cosa accade realmente in questi parchi e come queste lobby tendano a tacere la realtà dei fatti. Buona lettura

tilikum

IL GRANDE SEGRETO DI SEA WORLD SVELATO – Ric O’ Barry

“Lavoravo come istruttore. Per lungo tempo ho esitato a scrivere queste cose su questo forum poiché le ritenevo inappropriate per Mice Chat-ma dopo aver letto un ridicolo pezzo di propaganda su “Blackfish Exposed” riportato su Mice Chat, ho deciso di dare la mia testimonianza. Quello che viene qui riportato è tratto dalle mie osservazioni ed esperienze.

Mi appresto a svelare il grande segreto che Sea World e gli altri lobbisti della cattività dei cetacei non vogliono che sappiate. Ed è questo: i Delfini e le Orche (che costituiscono la maggioranza degli appartenenti alla grande famiglia dei Delfini) sono molto più intelligenti, molto più sensibili e molto più sensitivi di quello che vi raccontano. Di sicuro essi vi dicono che sono animali intelligenti ma non vogliono che sappiate quanto questi mammiferi sono realmente intelligenti. Perché? Perché se voi sapeste, voi logicamente chiedereste “Se sono cosi intelligenti, sensibili e sensitivi, cosa ci fanno in queste piccole vasche?

COME ESSI MANTENGONO IL SEGRETO – Essi mantengono il segreto attraverso la menzogna e/o notizie fuorvianti. I dipendenti di Sea World rispondono a tutte le domande voi vorreste porgli. Cosi se chiedete loro quanto tempo impiegano i Delfini e le Orche ad apprendere lo spettacolo o un particolare comportamento, loro vi risponderanno “un anno” o “sei mesi” o cose cosi.

In verità i Delfini possono imparare semplici comportamenti in pochi giorni o ore o qualche minuto. Io ho insegnato ad un Delfino a svolgere semplici giravolte a comando (come se stesse ballando il “twist”)in circa dieci minuti. Un’onda flipper può essere insegnata in pochi minuti. Un salto alto a comando in un lasso di tempo che può variare da meno di un’ora a probabilmente una giornata.

L’AFFARE DEGLI ANIMALI E LA LORO SITUAZIONE – I cetacei comprendono la situazione in cui si trovano. Essi sono consapevoli di essere schiavi e subordinati al controllo dell’uomo. Essi sono consapevoli del sistema capitalistico che li tiene schiavi-che certi comportamenti suscitano una ricompensa di cibo. Un determinato comportamento potrebbe far ottenere loro delle aringhe. Un altro potrebbe far ottenere un corridore blu o uno sgombro. Se questi mammiferi non ricevono la loro ricompensa si arrabbiano. A volte si arrabbiano molto. (Avete mai visto un Delfino arrabbiato che sbuffa, i suoi occhi sporgenti e furiosi? Io l’ho visto. Avete mai visto un Orca arrabbiata sbattere la testa contro il muro della sua vasca o spingere il suo istruttore sul fondo della stessa? Io si.) E questi cetacei sanno di non avere scelte in qualsiasi di queste. Questi mammiferi marini sono schiavi nel vero reale senso della parola.

La maggior parte degli animali in cattività va a lungo con il programma affinchè essi “si arrendano”, proprio come i prigionieri nei campi di concentramento “desistono”. Comparare i Delfini in cattività ai prigionieri dei lager è un’analogia proposta da Jacques Cousteau. Questi esseri tendono a perdere la loro personalità. A volte essi diventano sordi e meccanici. Ma a volte il più delle volte i Delfini e le Orche in cattività non vanno avanti a lungo con il programma. Essi rivendicano se’ stessi. Essi resistono. Loro insistono nell’andare avanti per la loro strada. Questi mammiferi tendono ad avere personalità distinte e veramente forti.

Molti istruttori che ho conosciuto preferiscono gli individui di cetacei che “si arrendono” e vanno avanti con il programma. Questi soggetti non causano problemi e sono affidabili esecutori. Personalmente ho preferito quelli che lottano per difendere i propri diritti. Se tu hai capito quello che intendono comunicarti e li tratti bene, essi vorranno lavorare duro per te. Spesso questi individui si dimostravano i migliori esecutori ed erano i più interessanti, sagge-personalità. Ma essi erano allo stesso tempo anche gli individui più propensi a dare problemi e, forse, ad assumere comportamenti violenti.

IL RISULTATO – Quello che voglio dirvi è che questi meravigliosi mammiferi soffrono, come soffrono i prigionieri. Delfini ed Orche in cattività sono costretti dalla loro condizione di schiavitù a dover patire molti dolori fisiologici. Per questo motivo la loro vita è breve e ciò è stato largamente documentato.

LE RELAZIONI DEGLI ISTRUTTORI CON GLI ANIMALI – Nei passati decenni, molti istruttori sono caduti in depressione nel momento in cui si sono allontanati dai loro amici cetacei. Molti di questi “feriti” istruttori sono diventati gli attivisti di oggi. Nel tentativo di arginare il crescente numero di istruttori che diventavano attivisti, molti parchi marini a tema evitano di assumere istruttori coinvolti a lungo emozionalmente con un esemplare di questi mammiferi. I cetacei vengono ora considerati “strumenti di lavoro”– oggetti che consentono agli istruttori di essere retribuiti. Essi infatti si prendono cura dei loro esemplari come un carpentiere ha cura dei suoi arnesi da lavoro. E quando gli appartenenti a questi staff negli show accarezzano e baciano i Delfini e le Orche, bè quella è facciata per lo show business. Agli istruttori non è consentito fare “bagno libero” (tuffarsi in acqua durante lo spettacolo senza una ricompensa di pesce) o giocare con questi mammiferi.

METTERSI AL LORO POSTO – Quando si fa visita a questi meravigliosi esseri nelle loro vasche, a volte non ci si immedesima nella loro condizione. Gli istruttori ad un certo punto tornano a casa. Ma i cetacei sono costretti ad essere prigionieri di queste vasche 7 giorni su 7 per 24 ore al giorno. Essi non possono mai andarsene. Sono prigionieri in stretti stagni di cemento. Immaginate di trovarvi reclusi in una stanza larga un paio di metri. Ora immaginate di dover fare sciocchi movimenti a comando dentro questa stretta stanza, più volte al giorno, ogni giorno, per la ragione di soddisfare la vostra costante fame.

Adesso immaginate di dover fare questo per il resto della vostra vita. Si gli animali vengono nutriti anche se rifiutano di eseguire. Ma essi vengono nutriti solo per essere sfamati e per ragioni di salute. Devono essere affamati di modo che eseguano gli ordini. Fatemi ripetere ciò: gli animali devono essere affamati per la ragione di dover garantire lo spettacolo. Sfido Sea World o qualunque altro parco marino a tema a svolgere un intero spettacolo, con Delfini, Orche o Leoni marini senza alcuna ricompensa di pesce. Sfido loro a portare avanti un intero spettacolo senza che gli animali siano affamati. Non possono perché ciò è impossibile. Vorrei affrontare più punti a proposito di educazione, ricerca, salvataggi.

EDUCAZIONE – Bisogna essere chiari qui. C’è una piccola parte di educazione che si fa in questi parchi che posso vedere. Nei parchi marini ti forniscono “programmi di educazione” per bambini che sono piuttosto utili sotto il profilo educazionale ma non contengono informazioni che puoi apprendere vedendo i video. Questi programmi servono solo come propaganda.

1372938632342_03sosdelfini

RICERCA – La vasta maggioranza della ricerca che Sea World porta avanti riguarda la cura e l’allevamento degli animali in cattività. Essi si preoccupano di come allevare questi mammiferi e cosa più importante di catturare nuovi nascituri altrove. Se gli animali non fossero in cattività la loro ricerca sarebbe inutile.

SALVATAGGI – Si è bello che Sea World faccia salvataggi di animali. Ma la stragrande maggioranza dei salvataggi riguarda le Tartarughe marine. E Sea World ricava molto economicamente da queste operazioni. Essi vendono molta pubblicità free e, ad occasione portano a visitare a pagamento gli animali liberi.

IL MIO APPELLO A VOI – Vi chiedo di aprire il cuore. Pensate a riguardo di quello che supportate quando appoggiate indirettamente, contribuendo, questi parchi marini a tema come il Sea World. In tal modo voi sponsorizzate la reclusione e la sofferenza di mammiferi altamente intelligenti e altamente sensibili. Nel pezzo di Blackfish in Mice Chat veniva richiesto ad una istruttrice cosa lei farebbe se fosse incaricata presso un parco Sea World. La sua risposta:” Vorrei porre fine allo sfruttamento degli animali ai fini dell’intrattenimento e fermerei il programma di allevamento”. Perché lei ha dato questa risposta? Cosa sa? Quali sono le cause legate alle sue osservazioni ed esperienze che l’hanno condotta ad affermare ciò? (Ovviamente l’intervento non era rivolto a lei per ovvi motivi). Non siete curiosi di sapere quali sono le motivazioni che l’hanno portate a dire queste cose? Cosi di nuovo vi chiedo: “ Pensate”. Pensate a cosa realmente accade quando guardate “Shamu” o “Flipper” lavorare per essere ricompensati con del cibo. Pensate.

Attendo volentieri vostre domande e commenti-Per favore non chiamatemi “ignorante” o “ disinformato” su questa questione, e non definitemi uno “ scontento vecchio dipendente” o un attivista “stile-PETA” come altri hanno fatto. Grazie.

Questa è la testimonianza reale e forte che un informato istruttore di mammiferi marini ha voluto condividere e che Ric O’Barry ha divulgato tramite la sua pagina Facebook. Ringraziamo Ric per il grande lavoro che svolge incessantemente nel portare avanti la battaglia in difesa dei diritti e della libertà dei mammiferi marini, in particolare per i Delfini, potete visitare il sito della sua organizzazione Dolphin Project. Sono parole davvero forti che svelano una grande verità su cui riflettere come lo stesso testimone dei fatti ci invita a fare e prendere sempre più coscienza del fatto che il mondo ha davvero bisogno del contributo di ognuno di noi.

Testimoniare la verità è sempre un atto di coraggio e di responsabilità elevato, ma è proprio il coraggio di voler rendere le persone consapevoli a far si che si attivino grazie all’intervento della comunità meccanismi virtuosi volti a risanare e a donare nuovamente dignità e speranza a realtà dove non ce ne è tanta alle volte, o quasi mai. In tal modo vengono cosi promossi nuovi tipi di realtà sociali mutate e maggiormente sostenibili da ogni punto di vista basate sulla solidarietà e la compassione.

Questi sono i valori su cui nascono ogni giorno su tutto il pianeta centinaia di onlus, organizzazioni indipendenti, organizzazioni di volontariato civile, religioso, attivisti ed esseri umani che portano avanti questa lotta per portare sul pianeta una nuova condizione comune più solidale, sia nel rapporto di noi esseri umani e le varie etnie, culture e religioni di cui la civiltà umana è composta con noi stessi, sia nel nostro rapporto con l’ambiente e gli animali che lo abitano. Gli interessi di pochi non possono essere ancora riconosciuti come legali nonostante si stiano portando avanti vere e proprie campagne di schiavizzazione e brutalizzazione nei confronti di determinate specie di mammiferi marini, peraltro ampiamente intelligenti e sensibili.

La nostra capacità di evolvere come umanità dipende in grande parte dalla capacità che avremo e la abbiamo, di scrollare e debellare dal sistema di crescita mondiale lobby e alti interessi finanziari, che a lungo hanno bloccato e cercato di corrodore il sistema sociale attraverso politiche e campagne basate sul falso, sul profitto, che ovviamente portano all’esclusione del bene comune. L’essere umano sa benissimo di amare queste creature e questo meraviglioso pianeta e noi siamo qui a rivendicare valori quali la giustizia e la libertà nel rispetto di ogni creatura e dell’intero ecosistema Terra.

Voglio ringraziare a questo punto tutte le persone che nella storia si sono fatti promotori e chi ancora oggi promuove la speranza della gioia di un mondo sano, che passa per la lotta di ognuno di loro di ognuno di noi per la giustizia, per la verità per creare una comunità che è collettività, in grado di accogliere e di donare ad ogni sua creatura prosperità e dignità nella piena funzione e rispetto dei suoi diritti e libertà, il mondo non dell’economia ma della solidarietà.

Grazie per aver letto quest’articolo concludo ricordandovi che il 24 Maggio 2014 si terrà davanti al parco marino a tema di Riccione una manifestazione contro la cattività dei cetacei, grazie ancora resistiamo, cambiamo.

Giovanni Paolo II Karol Wojtyla diceva : « Non abbiate paura!” Grazie Karol grazie a chi fa la rivoluzione attraverso l’AMORE.

Luigi De Lucia

Source : https://www.facebook.com/RichardOBarry/posts/10153707842060367

1.1.0.r#shutterstock_53199907

 

Leave a Reply